3 Maggio: Santi Filippo e Giacomo (Biografia dialogata)



Santi Filippo e Giacomo (3 Maggio)
Oggi la Chiesa festeggia insieme Filippo e Giacomo, come mai, sono forse fratelli?
No, non sono fratelli, sono entrambi Apostoli, cioè fanno parte di quel numero speciale di discepoli, i Dodici appunto, con cui Gesù ha scelto di condividere gli ultimi anni della sua vita terrena. Ma la ragione per cui oggi vengono festeggiati insieme non è neppure questa. Dopo la loro morte, avvenuta in circostanze diverse – Filippo è stato crocifisso probabilmente verso l’80 a Gerapoli, nell’attuale Turchia, mentre Giacomo sarebbe stato lapidato nel 62 – secondo la tradizione, le loro reliquie furono collocate sotto l’altare della basilica dei Dodici Apostoli, a Roma, il giorno della dedicazione di questa chiesa, nell’anno 565. Ecco il perché di questa festa comune.

Quindi, nonostante facessero entrambi parte dei Dodici, per conoscerli meglio è forse il caso di considerarli separatamente?
Esatto. Cominciamo dunque da Filippo. Originario di Betsaida, quindi compaesano di Pietro e di suo fratello Andrea, incontra per la prima volta Gesù sulla strada che porta dal Giordano alla Galilea, forse vicino a Cana, il villaggio di Natanaele, un altro Apostolo chiamato anche Bartolomeo. Come mai proprio lungo questo tragitto? Probabilmente perché entrambi, Filippo e Natanaele, oltre che buoni amici erano anche discepoli di Giovanni il Battista, che battezzava proprio in alcuni punti del fiume Giordano.

C’è qualche episodio in cui si parla nello specifico di Filippo?
Subito dopo aver seguito Gesù, gli presenta l’amico Natanaele: «Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto Mosè, nella Legge, e i Profeti: Gesù, il figlio di Giuseppe, di Nàzaret», ma Natanaele ci regala la celebre risposta: «Da Nàzaret può venire qualcosa di buono?». Filippo non demorde e incalza: «Vieni e vedi» (Gv 1,43-46). Queste poche righe del Vangelo di Giovanni ci mostrano già qualcosa di Filippo: anzitutto si fida, al punto di non esitare di lasciare il suo maestro precedente, il Battista, per Gesù, evidentemente più “affascinante” del primo, nonostante il Battezzatore fosse già una persona di grande carisma. Non solo, forse trascina ancora Natanaele in questa nuova avventura, come già aveva fatto precedentemente portandolo da Giovanni sulle rive del Giordano.. Insomma è uno capace di coinvolgere chi gli sta accanto!

Nei Vangeli si dice altro di lui?
Due episodi ce ne mostrano ulteriori caratteristiche. Prima della celebre moltiplicazione dei pani (Gv 6,1-15), davanti ad una folla sterminata che segue Gesù e i Dodici, gli tocca di rispondere a una domanda molto concreta del maestro: «Dove potremo comprare il pane perché costoro abbiano da mangiare?». Filippo, di fronte a quella moltitudine, da realista qual è, forse allarga le braccia e dice ciò che la ragione e l’evidenza gli suggeriscono: «Duecento denari di pane non sono sufficienti..». Da questo episodio alcuni studiosi ipotizzano che Filippo fosse l’amministratore del gruppo dei Dodici, l’incaricato delle provviste, allo stesso modo in cui Giuda Iscariota si occupava della cassa comune.
L’episodio più importante che lo riguarda ci rimanda tuttavia all’ultima cena, in cui – è sempre Giovanni a narrarcelo (Gv 14,1-14) – dopo che il maestro ha lavato i piedi ai suoi discepoli, inizia a dire cose letteralmente “dell’altro mondo”, che questi non riescono a comprendere, motivo per cui prende la parola Filippo, che dà voce all’ingenuità che spesso alberga in ognuno di noi: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». L’apostolo ci regala dunque la possibilità di capire – per quanto ci sia da capire – qualcosa di più sul mistero trinitario: Gesù è il volto del Padre, ci mostra “in carne ed ossa” quel Dio che spesso rimane soltanto un’idea molto vaga della nostra mente. Il discepolo ha fatto in pratica la domanda che spesso nessuno ha il coraggio di fare: grazie Filippo, ci hai risparmiato una figuraccia!

Di Giacomo, invece, che cosa sappiamo?
Tra i Dodici, due portavano questo nome: il più celebre è Giacomo detto «il Maggiore», fratello dell’evangelista Giovanni, mentre il santo che festeggiamo oggi è definito da Marco «il Minore». Spesso viene definito come “figlio di Alfeo”, senza che si sappia nulla di quest’ultimo, mentre altre volte è identificato come il figlio di Maria, moglie di Cleopa. Dunque sarebbe originario di Nàzaret e parente di Gesù. La sua entrata in scena decisiva avviene però dopo la morte del Maggiore, nel 42, e dopo l’allontanamento di Pietro da Gerusalemme, città di cui diventa responsabile, quindi suo primo vescovo. Il regalo più grande che ci fa è tuttavia una lettera, entrata a far parte del Nuovo Testamento e a lui attribuita. Si tratta di una specie di catechismo che rilegge l’Antico Testamento con occhi cristiani. In essa Giacomo ci dice soprattutto che la fede senza l’amore non serve a niente, deve cioè incarnarsi nelle opere!

Affidiamo Signore la nostra vita, la nostra fede, ma soprattutto la nostra capacità di amare, all’intercessione di questi due instancabili Apostoli, e ti ringraziamo per averceli donati.

Recita
Cristian Messina, Patrizia Sensoli

Musica di sottofondo
Arrangiamento musicale di Gabriele Fabbri

Che giorno fa? (Solennità e Feste) 30 Novembre: Sant'Andrea Apostolo (Biografia dialogata) Tempo di Avvento (Catechesi dialogata) 8 Dicembre: Immacolata Concezione (Catechesi dialogata) 25 Dicembre: Natale del Signore (Catechesi dialogata) 26 Dicembre: Santo Stefano (Biografia dialogata) 27 Dicembre: San Giovanni Evangelista (Biografia dialogata) 28 Dicembre: I Santi innocenti (Catechesi dialogata) 26 Dicembre : Santa Famiglia (Catechesi dialogata) 1 Gennaio: Maria, madre di Dio (Catechesi dialogata) 6 Gennaio : Epifania del Signore (Catechesi dialogata) 9 Gennaio: Battesimo del Signore (Catechesi dialogata) 25 Gennaio: Conversione di San Paolo (Biografia dialogata) 2 Febbraio: Presentazione del Signore (Catechesi dialogata) 14 Febbraio: Santi Cirillo e Metodio, San Valentino (Biografia dialogata) 22 Febbraio: Cattedra di san Pietro (Catechesi dialogata) Mercoledì delle Ceneri (Catechesi dialogata) 19 Marzo: San Giuseppe (Biografia dialogata) 25 Marzo: Annunciazione del Signore (Catechesi dialogata) Giovedì Santo (Catechesi dialogata) Venerdì Santo (Catechesi dialogata) Sabato Santo (Catechesi dialogata) Pasqua di Resurrezione (Catechesi dialogata) 25 Aprile: San Marco evangelista (Biografia dialogata) 29 Aprile : Santa Caterina da Siena (Biografia dialogata) 3 Maggio: Santi Filippo e Giacomo (Biografia dialogata) Ascensione del Signore (Catechesi dialogata) 14 Maggio: San Mattia apostolo (Biografia dialogata) 31 Maggio: Visitazione della beata Vergine Maria (Catechesi dialogata) Pentecoste. VIII domenica di Pasqua (Catechesi dialogata) Santissima Trinità. I domenica dopo Pentecoste (Catechesi dialogata) Santissimo Corpo e Sangue di Cristo. II domenica dopo Pentecoste (Catechesi dialogata) Sacratissimo Cuore di Gesù (Catechesi dialogata) 24 Giugno: Natività di San Giovanni Battista (Biografia dialogata) 29 Giugno: Santi Pietro e Paolo (Catechesi dialogata) 3 Luglio: San Tommaso apostolo (Biografia dialogata) 11 Luglio: San Benedetto (Biografia dialogata) 22 Luglio: Santa Maria Maddalena (Biografia dialogata) 23 Luglio: Santa Brigida di Svezia (Biografia dialogata) 25 Luglio: San Giacomo apostolo (Biografia dialogata) 6 Agosto: Trasfigurazione del Signore (Catechesi dialogata) 9 Agosto: Santa Teresa Benedetta della Croce (Biografia dialogata) 10 Agosto: San Lorenzo (Biografia dialogata) 15 Agosto: Assunzione della beata Vergine Maria (Catechesi dialogata) 24 Agosto: San Bartolomeo apostolo (Biografia dialogata) 8 Settembre: Natività della Beata Vergine Maria (Catechesi dialogata) 14 Settembre. Esaltazione della Santa Croce (Catechesi dialogata) 21 Settembre: San Matteo apostolo ed evangelista (Biografia dialogata) 29 Settembre: Santi Arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele (Catechesi dialogata) 4 Ottobre: San Francesco d'Assisi (Biografia dialogata) 18 Ottobre: San Luca evangelista (Biografia dialogata) 28 Ottobre: Santi Simone e Giuda (Biografia dialogata) 1 Novembre: Tutti i Santi (Catechesi dialogata) 2 Novembre: Commemorazione dei fedeli defunti (Catechesi dialogata) 9 Novembre: Dedicazione della basilica Lateranense (Catechesi dialogata) 21 Novembre: Solennità di Nostro Signore Gesù Cristo Re dell'Universo (Catechesi dialogata)

Scarica la nostra App su