Novena a Maria assunta in cielo. Secondo giorno



Testo della novena
Ave Maria, piena di grazia
il Signore è con te!
Tu sei benedetta tra le donne
e benedetto è il frutto
del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso
e nell'ora
della nostra morte.
Amen.

Inondami di Cielo Maria,
tutto qui mi canta di Te,
sei la mia più dolce poesia,
nell'immensità degli
occhi tuoi pieni d'amore mi perderò

Sei, sei la più tenera delle madri Tu.
Sai, lo sai che io senza Te non vivo più.

Maria, donna dell’ascolto
Il silenzio e l’umiltà furono in Maria la radice e lo stelo su cui fiori’ l’ascolto-obbedienza. Questo binomio è inseparabile perché se non c’è ascolto non vi può essere nemmeno obbedienza e se non c’è obbedienza è segno che non c’è vero ascolto. Dio ha concepito Maria fin dall’eternità come colei che ha l’orecchio del cuore incessantemente aperto all’ascolto della Parola e al pieno consenso. Il culto della personalità così malinteso e cosi diffuso nella cultura del nostro tempo ci induce spesso a schivare l’obbedienza come una violazione della nostra libertà e ci fa invece sacrificare tutto e tutti sull’altare del nostro grande idolo, davanti al quale pretendiamo che gli altri, e persino Dio, debbano inchinarsi. Come sottrarci a questo tremendo inganno? Guardando Maria il nostro sguardo è riportato su Gesù e chi vede Gesù nello Spirito vede il Padre, chi poi vede il Padre non ha più bisogno di nulla perché Il Padre è tutto. Egli colma di pace e di gioia i suoi figli quando, nel Figlio primogenito, gli dicono con slancio di gratitudine e di amore: “Padre, si”.  L’obbedienza non è davvero altro che la piena comunione con Dio nell’amore, è un mistero nuziale che ci fa anticipare nel tempo presente la beatitudine dell’eterno consenso a quell’amore da cui siamo scaturiti e al quale, con ogni atto buono della nostra vita, ritorniamo.

Salve Regina
Salve Regina
Madre di misericordia,
Vita, dolcezza, speranza nostra, salve!
A te ricorriamo noi,
esuli figli di Eva.
A te sospiriamo, gementi e piangenti
in questa valle di lacrime.
Orsù dunque avvocata nostra
rivolgi a noi quegli occhi tuoi misericordiosi
e mostraci dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del tuo seno,
O clemente, o pia,
o dolce vergine Maria.

 

Recita
Ave MariaSalve Regina sono recitati dai bambini della comunità AlbaMater di Riccione 

Canti
Inondami di cielo, Maria. Autore: F. Picollo. Cantano Susanna Rossi e Petra Rossi. Suonano Federico Fabbri, Gabriele Fabbri, Leonardo Rossi
Ave Maria. Autore: G.Caccini/V.Valilov. Canta Chiara Bruscolini. Base eseguita in midi con Garage Band

Meditazione
Anna Maria Canopi
Il brano è tratto da "Maria, donna della bellezza interiore".

Scarica la nostra App su