Novena a Maria che scioglie i nodi. Nono giorno



Testo della novena
Nel nome del Padre e del Figlio
e dello Spirito Santo
Amen.

Vieni Spirito Santo,

crea in me un cuore nuovo

Plasmami come tu sai

Ad immagine del risorto...

Nono giorno della novena. 
Il nodo del dubbio e dell'incredulità

Spesso facciamo l’esperienza della fatica di credere. Dinanzi a una disgrazia ci domandiamo: «Ma Dio c’è? E se c’è, perché non interviene? Se egli è buono, perché permette certe catastrofi o violenze?». Di fronte al problema del male il nodo della fede si stringe nel dilemma: o Dio può e allora non è buono; o Dio non può e allora non è onnipotente.
Un altro aspetto dell’incredulità è costituito dalla ricerca del sensazionale, del miracolistico, di visioni e messaggi. Si dà credito al «meraviglioso» piuttosto che alla parola di Dio, alla Chiesa, ai sacramenti, «i luoghi» in cui opera lo Spirito Santo.

Giovanni 20,27
Poi disse a Tommaso: "Metti qua il tuo dito e guarda le mie mani; stendi la tua mano e mettila nel mio costato; e non essere più incredulo ma credente". 

Preghiera litanica
Dal dubbio sull’esistenza di Dio
guariscici Maria

Dal dubbio sulla bontà di Dio
guariscici Maria


Da una fede incerta
guariscici Maria

Da una fede che ricerca il sensazionale
guariscici Maria


Da una vita spirituale superficiale
guariscici Maria


Dalla dimenticanza pratica di Dio
guariscici Maria


Da ogni forma di superstizione
guariscici Maria


Dalla disperazione di essere abbandonati a noi stessi
guariscici Maria


Dall’angoscia di non poter essere perdonati
guariscici Maria

O Maria, ti supplico: prenditi cura di me. 
Tu sai che il mio cuore non è libero
e tanti sono i nodi che lo incatenano.
Ma ce n’è uno oggi in particolare di cui ti voglio parlare.
Avvicinati, me ne vergogno un po'…
Te lo sussurro nell’orecchio
e tu fallo calare dolcemente nel tuo cuore.
Eccolo, è questo…

Sì ho deciso di fargli guerra,
ma senza il tuo aiuto non posso nulla.
Ora portalo da Gesù, te ne prego.
Fallo in fretta!

Preghiera finale
Preghiamo.Vergine santa, madre nostra dolcissima, che hai fatto l’esperienza dell’oscurità interiore nei tre giorni dello smarrimento di Gesù dodicenne e della sua morte e sepoltura, sciogli in noi il nodo del dubbio e della poca fede.

Lascia i tuoi pesi
Vieni e lascia il tuo dolore
ora qui ai piedi miei
perché ogni tuo bisogno sai
è chiaro agli occhi miei

Lascia i tuoi pesi
ai piedi miei
È già da molto che aspetto proprio te

Tra le mie braccia
sicuro sei
io sono Dio tutto è possibile a me

Lascia qui le tue paure
tutte quante ai piedi miei
i pensieri oscuri dalli a me
e pace in cambio avrai

Lascia i tuoi pesi
ai piedi miei
È già da molto che aspetto proprio te

Tra le mie braccia
sicuro sei
io sono Dio tutto è possibile a me

Vieni e lascia il tuo peccato
il suo posto ai piedi miei
lascia pure la vergogna che
ho preso già su me

Lascia i tuoi pesi
ai piedi miei
È già da molto che aspetto proprio te

Tra le mie braccia
sicuro sei
io sono Dio tutto è possibile a me

Lascia i dubbi del tuo cuore
sempre qui ai piedi miei
io ti offro la speranza e tu
afferrala e vedrai

Lascia i tuoi pesi
ai piedi miei
È già da molto che aspetto proprio te

Tra le mie braccia
sicuro sei
io sono Dio tutto è possibile a me

Lascia i tuoi pesi
ai piedi miei
È già da molto che aspetto proprio te...

 

Recita
Don Franco Mastrolonardo, Paola Ragni, Cristian Messina, Vittoria Salvatori, Maruska Guiducci

Canti
Come tu sai Musica: S.Pellizzon. Canta Susanna Rossi. Suona Danilo Concordia
Preghiera litanica Autore: Danilo Concordia. Canta Susanna Rossi. Suona Danilo Concordia
Lascia i tuoi pesi Autore: Sefora Nelson. Canta Rachele Consolini con i Ra.Dio.Luce

Perché una novena a Maria che scioglie i nodi?
Quando l’allora cardinale Bergoglio iniziò a diffondere l’immagine di Maria che scioglie i nodi nella sua diocesi, fu il sacerdote argentino Juan Ramón Celeiro (parroco di San Juan Bautista nella periferia di Buenos Aires) che nel 1998 scrisse la prima novena a Maria che scioglie i nodi per i suoi parrocchiani ottenendo l’imprimatur dall’arcivescovato di Parigi nel 2008.
La novena si diffuse lentamente in diversi paesi del mondo e oggi è tradotta in molte lingue e in differenti versioni. Tramite questa particolare novena si chiede l’intercessione di Maria affinché si possa sciogliere un particolare nodo che provoca grandi sofferenze. I nodi sono le piccole e grandi “croci” della vita, sono i peccati, le malattie del corpo e dello spirito, le situazioni di divisione, le difficoltà ad accettare la volontà di Dio, le difficoltà nella vita quotidiana (famiglia, lavoro, relazioni personali, disagi economici e sociali, ingiustizie e umiliazioni subite, incapacità di perdonare e di amare, ecc).
Durante tutta la novena si pregherà affinché un particolare nodo si sciolga.

Scarica la nostra App su