Novena a Maria che scioglie i nodi. Quarto giorno



Testo della novena
Nel nome del Padre e del Figlio
e dello Spirito Santo
Amen.

Vieni Spirito Santo,

crea in me un cuore nuovo

Plasmami come tu sai

Ad immagine del risorto...

Quarto giorno della novena. 
Il nodo della tristezza

La tristezza è quello stato d’animo negativo per cui la persona non sa più godere della vita, non trova motivazioni valide per impegnarsi e si lascia vivere senza darsi degli scopi positivi. Questo disgusto per la vita può arrivare fino all’azzeramento della propria esistenza. Con un termine più attuale, possiamo chiamare la tristezza depressione.
Una forma particolare della tristezza è rappresentata dall’invidia, che è il sentimento negativo di fronte ai beni degli altri, la frustrazione per ciò che non si ha e gli altri hanno, il dispiacere che si prova in presenza del successo degli altri. Depressione e invidia tolgono la pace.

2Corinzi 7,10
La tristezza secondo Dio produce un pentimento irrevocabile che porta alla salvezza, mentre la tristezza del mondo produce la morte.

Preghiera litanica
Dalla tristezza che genera la depressione
guariscici, Maria.

Dalla tristezza che ci fa vedere tutto nero
guariscici, Maria.

Dalla tristezza che ci rinchiude in noi stessi
guariscici, Maria.

Dalla tristezza che suscita in noi scoraggiamento e avvilimento
guariscici, Maria.

Dalla tristezza che ci toglie il gusto di vivere
guariscici, Maria.

Dalla tristezza che fa insorgere la disperazione
guariscici, Maria.

Dalla tristezza che ci porta alla pigrizia
guariscici, Maria.

Dalla tristezza che ci fa invidiare la gioia
degli altri
guariscici, Maria

Dalla tristezza che ci fa soffrire
per i successi degli altri
guariscici, Maria.

O Maria, ti supplico: prenditi cura di me. 
Tu sai che il mio cuore non è libero
e tanti sono i nodi che lo incatenano.
Ma ce n’è uno oggi in particolare di cui ti voglio parlare.
Avvicinati, me ne vergogno un po'…
Te lo sussurro nell’orecchio
e tu fallo calare dolcemente nel tuo cuore.
Eccolo, è questo…

Sì ho deciso di fargli guerra,
ma senza il tuo aiuto non posso nulla.
Ora portalo da Gesù, te ne prego.
Fallo in fretta!

Preghiera finale
Preghiamo.Vergine santa, Vergine della gioia, tu hai cantato le meraviglie compiute in te dall’Altissimo: sciogli in noi il nodo della tristezza e fa’ che il nostro cuore ritrovi la gioia e la pace.

Lascia i tuoi pesi
Vieni e lascia il tuo dolore
ora qui ai piedi miei
perché ogni tuo bisogno sai
è chiaro agli occhi miei

Lascia i tuoi pesi
ai piedi miei
È già da molto che aspetto proprio te

Tra le mie braccia
sicuro sei
io sono Dio tutto è possibile a me

Lascia qui le tue paure
tutte quante ai piedi miei
i pensieri oscuri dalli a me
e pace in cambio avrai

Lascia i tuoi pesi
ai piedi miei
È già da molto che aspetto proprio te

Tra le mie braccia
sicuro sei
io sono Dio tutto è possibile a me

Vieni e lascia il tuo peccato
il suo posto ai piedi miei
lascia pure la vergogna che
ho preso già su me

Lascia i tuoi pesi
ai piedi miei
È già da molto che aspetto proprio te

Tra le mie braccia
sicuro sei
io sono Dio tutto è possibile a me

Lascia i dubbi del tuo cuore
sempre qui ai piedi miei
io ti offro la speranza e tu
afferrala e vedrai

Lascia i tuoi pesi
ai piedi miei
È già da molto che aspetto proprio te

Tra le mie braccia
sicuro sei
io sono Dio tutto è possibile a me

Lascia i tuoi pesi
ai piedi miei
È già da molto che aspetto proprio te...

 

 

 

 

 

 

 

Recita
Don Franco Mastrolonardo, Paola Ragni, Cristian Messina, Vittoria Salvatori, Maruska Guiducci

Canti
Come tu sai Musica: S.Pellizzon. Canta Susanna Rossi. Suona Danilo Concordia
Preghiera litanica Autore: Danilo Concordia. Canta Susanna Rossi. Suona Danilo Concordia
Lascia i tuoi pesi Autore: Sefora Nelson. Canta Rachele Consolini con i Ra.Dio.Luce

Perché una novena a Maria che scioglie i nodi?
Quando l’allora cardinale Bergoglio iniziò a diffondere l’immagine di Maria che scioglie i nodi nella sua diocesi, fu il sacerdote argentino Juan Ramón Celeiro (parroco di San Juan Bautista nella periferia di Buenos Aires) che nel 1998 scrisse la prima novena a Maria che scioglie i nodi per i suoi parrocchiani ottenendo l’imprimatur dall’arcivescovato di Parigi nel 2008.
La novena si diffuse lentamente in diversi paesi del mondo e oggi è tradotta in molte lingue e in differenti versioni. Tramite questa particolare novena si chiede l’intercessione di Maria affinché si possa sciogliere un particolare nodo che provoca grandi sofferenze. I nodi sono le piccole e grandi “croci” della vita, sono i peccati, le malattie del corpo e dello spirito, le situazioni di divisione, le difficoltà ad accettare la volontà di Dio, le difficoltà nella vita quotidiana (famiglia, lavoro, relazioni personali, disagi economici e sociali, ingiustizie e umiliazioni subite, incapacità di perdonare e di amare, ecc).
Durante tutta la novena si pregherà affinché un particolare nodo si sciolga.

Scarica la nostra App su