Lodi



Testo delle Lodi
Recitiamo le lodi nel tempo di Avvento. L'Avvento cammina insieme all'autunno eppure è un tempo di speranza perchè se in autunno i colori della natura che muore sono così belli, quanto saranno più meravigliosi i colori della vita nuova che attendiamo.

Canone di Avvento
Apri i miei occhi Signore
aprimi gli occhi del cuore voglio vederti... voglio vederti ...
Apri i miei occhi Signore
aprimi gli occhi del cuore voglio vederti... voglio vederti …

O Dio, vieni a salvarmi.
Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo. *
Come era nel principio, e ora e sempre,
nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia.

L’Avvento dice di una notte che si sta’ diradando. Come all’inizio dei tempi il buio è stato vinto dalla luce, così l’Avvento prepara i nostri occhi a vedere la Luce di Dio.

Inno di Avvento
Chiara una voce dal cielo
si diffonde nella notte:
fuggano i sogni e le angosce,
splende la luce di Cristo.

Si desti il cuore dal sonno,
non più turbato dal male;
un astro nuovo rifulge,
fra le tenebre del mondo.

Ecco l’Agnello di Dio,
prezzo del nostro riscatto:
con fede viva imploriamo
il suo perdono e la pace.

Quando alla fine dei tempi
Cristo verrà nella gloria,
dal suo tremendo giudizio
ci salvi la grazia divina.

Sia lode a Cristo Signore,
al Padre e al Santo Spirito,
com’era nel principio,
ora e nei secoli eterni. Amen.

Il salmo 23 prega con queste parole Ecco la generazione che lo cerca, * che cerca il tuo volto, Dio di Giacobbe. Siamo noi quella generazione che non si stanca di cercare il Volto di Dio, ogni giorno della vita.

Ant. Chi salirà il monte del Signore? Chi ha mani innocenti e cuore puro.

Salmo 23 
Del Signore è la terra e quanto contiene, *
l'universo e i suoi abitanti.
E' lui che l'ha fondata sui mari, *
e sui fiumi l'ha stabilita.

Chi salirà il monte del Signore, *
chi starà nel suo luogo santo?

Chi ha mani innocenti e cuore puro, †
chi non pronunzia menzogna, *
chi non giura a danno del suo prossimo.

Egli otterrà benedizione dal Signore, *
giustizia da Dio sua salvezza.
Ecco la generazione che lo cerca, *
che cerca il tuo volto, Dio di Giacobbe.

Sollevate, porte, i vostri frontali, †
alzatevi, porte antiche, *
ed entri il re della gloria.

Chi è questo re della gloria? †
Il Signore forte e potente, *
il Signore potente in battaglia.

Sollevate, porte, i vostri frontali, †
alzatevi, porte antiche, *
ed entri il re della gloria.

Chi è questo re della gloria? *
Il Signore degli eserciti è il re della gloria.

Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre, *
nei secoli dei secoli. Amen.

Ant. Chi salirà il monte del Signore? Chi ha mani innocenti e cuore puro.

Lettura Breve Gn 49, 10
Non sarà tolto lo scettro da Giuda né il bastone del comando tra i suoi piedi, finché verrà colui al quale esso appartiene e a cui è dovuta l'obbedienza dei popoli.

Responsorio di Avvento
Vederti splendere Signor nella luce della tua gloria
ricolmi del tuo amor
cantiamo santo santo santo...

Zaccaria nel suo cantico fa memoria della promessa di Dio, che attraversa tutta la storia di Israele, da Abramo fino a Giovanni suo figlio, l'ultimo dei profeti.

Cantico di Zaccaria Lc 1,68-79
Benedetto il Signore Dio d'Israele, *
perché ha visitato e redento il suo popolo,

e ha suscitato per noi una salvezza potente *
nella casa di Davide, suo servo,

come aveva promesso *
per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo:

salvezza dai nostri nemici, *
e dalle mani di quanti ci odiano.

Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri *
e si è ricordato della sua santa alleanza,

del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre, *
di concederci, liberati dalle mani dei nemici,

di servirlo senza timore, in santità e giustizia *
al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.

E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell'Altissimo *
perché andrai innanzi al Signore
a preparargli le strade,

per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza *
nella remissione dei suoi peccati,

grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio, *
per cui verrà a visitarci dall'alto un sole che sorge

per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre *
e nell'ombra della morte

e dirigere i nostri passi *
sulla via della pace.

Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre *
nei secoli dei secoli. Amen.

Invocazioni
Preghiamo Dio nostro Padre che stende la sua mano per salvare il suo popolo.
Santo, santo, santo...
santo, santo, santo...voglio vederti...

Signore, fa' che portiamo frutti di vera conversione
- per accogliere il tuo regno, che è vicino.

Prepara nel nostro cuore la via al tuo Verbo che viene,
- perché si riveli in noi la sua gloria.

Abbassa i monti dell'orgoglio,
- colma le valli della debolezza e della sfiducia.

Abbatti le barriere dell'odio che dividono le nazioni,
- apri la strada alla concordia e alla pace.

Padre nostro
Padre nostro, che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontà,
come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione,
ma liberaci dal male.
Amen, amen.

Orazione
Accogli o Padre, le preghiere della tua Chiesa e soccorrici nelle fatiche e nelle prove della vita; la venuta del Cristo tuo Figlio ci liberi dal male antico che è in noi e ci conforti con la sua presenza. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Benediciamo il Signore.
Rendiamo grazie a Dio.

 

 

Recita
Paola Ragni, Franco Mastrolonardo, Simone Fagioli, Giulia Tomassini, Vittoria Salvatori, Guenda Bugli, Chiara Bruscolini

Musica di sottofondo
Suoni di ambiente suono di una esplosione in lontananza dal sito freesound.org
Al salmo Arrangiamento musicale di Gabriele Fabbri

Canti
Inno Autore: Nicola Saudelli. Canta Nicola Saudelli e Danilo Concordia. Suona Federico Fabbri e Danilo Concordia
Canone di Avvento Autore: Paul Baloche.Titolo originale: Open the Eyes of My Heart. RNS
Benedictus Autore Gabriele Fabbri. Canta Susanna Rossi e Danilo Concordia
Padre nostro Autore: Rachele Consolini. Canta Rachele Consolini

Preghiera liturgica
L’ Avvento è il primo atto dell’ anno liturgico. Anche il mattino è il primo momento della giornata. C’è un certo parallelismo tra l’Avvento e il mattino. Queste Lodi celebrano il mattino di Avvento, quando tutto parte per andare incontro al Dio che viene.
La linea di continuità è data dal canto del Rinnovamento nello Spirito: "Apri i miei occhi Signore!"
Questo è il ritornello avventizio: altrimenti come faremo a vedere nel Bambino di Betlemme il Dio della Gloria? L’Avvento è un Big Bang. Così all’inizio il suono di una esplosione simula l’inizio del tutto. Poi l’invocazione: aprici gli occhi perché possiamo vedere l’invisibile. Il ritmo delle lodi e dei vespri in Avvento è frizzante; l’attesa non concede sonno agli occhi; Anzi ci chiede di svegliarci dal sonno; ci si strofina gli occhi perché ancora il buio li tiene chiusi e pesanti.
Il canone di Avvento è ripetuto all’inizio e nelle intercessioni finali per tenere sempre vivo il clima avventizio durante l’ascolto delle Lodi.

Cosa significa pregare di Martedì?
Una volta partiti, constatiamo la nostra fragilità e siamo costretti a chiedere a Dio la guarigione. Infatti nel nostro cammino umano e spirituale capita di ammalarsi. Pertanto come per il fisico chiediamo l'intervento del medico, così per le malattie spirituali chiediamo l'intervento di Gesù. "Signore Gesù vedi che sono malato e solo: ti prego guariscimi".Il tema spirituale più vicino al giorno del martedì è certamente la preghiera di guarigione.

Le Lodi del martedì vengono a risanare le ferite dell'anima come un balsamo o meglio come "una rugiada effusa dal Suo amore". Solo con la consolazione di Dio riusciamo a superare le difficoltà della vita e far combaciare misericordia e verità, giustizia e pace.

Cosa sono le Lodi?
Un tempo frettoloso e violento è quello del mattino. Ordinariamente il sole che sorge viene a mettere in moto tante dinamiche psicologiche e spirituali assopite durante la notte. La preghiera che celebra questo tempo è la preghiera delle lodi. Spesso ascoltare le lodi diventa una necessità, dato che il tempo a disposizione per fermarsi e leggere sembra scomparire di fronte al sopraggiungere della giornata che inizia.

Come funzionano le Lodi in Pregaudio?
In Pregaudio questa preghiera viene fissata con uno schema molto semplice, accorciando sensibilmente la struttura “canonica”. La struttura di quattro settimane viene a ridursi ad una sola settimana. Viene tolto un salmo e il cantico e viene lasciato un solo salmo, quello che ritenevamo più rappresentativo del giorno.Pur riducendolo di alcune parti la lode mattutina non perde il suo carattere liturgico. Anzi chi ascolta la preghiera è aiutato attraverso le didascalie a comprendere meglio le parti più importanti delle lodi. All'inizio viene inquadrato il tempo liturgico nel quale la preghiera è inserita. Lo si fa con una semplice didascalia e con un motivo cantato. Subito dopo viene inquadrato il giorno e il momento della giornata. Un giovedì è diverso da un lunedì e il mattino è ovviamente diverso dalla sera. Così anche i rumori di sottofondo vanno a prendere i suoni tipici del mattino, come un canto di un gallo o un suono di campane che richiamano alla lode di Dio. Se siamo d'inverno potremmo sentire una pioggia battente o in primavera uno stormo di uccelli in volo. Attraverso un ritmo che alterna con leggerezza preghiere e canti le lodi mattutine si ascoltano quindi volentieri.

Scarica la nostra App su