amessa

appuntamenti spirituali a portata di app

 

La app aMessa uscirà a brevissimo sugli store Apple e Google. Intanto ve la raccontiamo...

 

Vuoi ricevere aggiornamenti su "aMessa" ? Inserisci la tua email

 

 

Premessa

 

La Messa non può essere digitalizzata...
La Celebrazione Eucaristica è, per sua essenza, spiritualità incarnata fatta di volti, di gesti, di corpi, di comunità celebrante, di pane e di vino. Pertanto se c'è una sola preghiera che appunto non può essere digitalizzata è quella che fa ripetere ogni volta al celebrante: mangiate e bevetene tutti. Senza pane, senza vino, senza corpo, senza comunità presente, partecipe e sfamata da Cristo non c'è Eucarestia.

 

... ma la Parola di Dio può correre attraverso la rete di Internet...
Diversamente dalla Messa invece la preghiera personale e la Parola possono camminare sulle vie del digitale. In questi tempi di corona virus, con l' accelerazione digitale, abbiamo verificato un intensificarsi di preghiere. Con Pregaudio già da anni sperimentiamo che attraverso internet la preghiera è in grado di toccare i cuori, commuovere e far incontrare il Gesù Vivente.

 

... e Internet può aiutarci a collegarci con la Messa!

Se non possiamo fare la Messa su Internet, certamente Internet ci può aiutare a scoprire dove si celebra, a capirne il significato a viverla con una certa consapevolezza-

 

Il 28 novembre 2015 abbiamo creato una APP di preghiere in audio: PREGAUDIO
Oggi vi presentiamo una APP a servizio della Celebrazione Liturgica: AMESSA.

 

Cosa fa aMessa?


Informa, integra ed educa

Informa cioè ti dice dove, come, quando. Ti avvisa sugli orari disponibili, ti notifica, ti accompagna con google map, ti informa sulla capienza disponibile della Chiesa ed eventualmente ti propone la messa successiva più vicina.

 

Integra cioè ti aiuta a vivere con gli strumenti digitali la Messa stessa. Sulla app trovi le letture della messa, i canti che propone la comunità, puoi donare il tuo contributo alla comunità attraverso canali digitali, fai arrivare al parroco le tue intenzioni di preghiera o le intenzioni per i defunti.

 

Educa cioè ti forma ad una spiritualità cristiana. Riceverai attraverso una integrazione con pregaudio notifiche con la Parola della Domenica, catechesi ed omelie inerenti e tutti gli appuntamenti spirituali di formazione alla fede che la tua comunità organizza. 

 

Perchè digitalizzare?

Digitalizzare i servizi per umanizzare le persone
Sono ormai anni che gli addetti ai lavori definiscono ironicamente la Parrocchia come "stazione di servizi". E questo appesantisce il parroco e l'intera comunità. Ora se riuscissimo a digitalizzare, senza burocratizzare, questi servizi, come si fa in tante istituzioni, troveremmo il tempo e le energie per  far di nuovo emergere l'essenziale, il cuore della nostra spiritualità.
Un conto è telefonare al parroco o un responsabile della parrocchia per chiedere consigli spirituali o per ricevere consolazione; altro è essere tempestati di telefonate la domenica mattina per informazioni circa gli orari delle messe.
Sappiamo di santuari (Lourdes...) che attraverso Internet chiedono contributi on line o convogliano le preghiere nella Messa. Ma sono rarità. C'è una certa diffidenza al digitale o forse molta pigrizia, specie nel popolo italiano.
I parroci, per la maggior parte, non sono né pronti né educati a questo. Occorre invece partire dal basso, dai laici. Una comunità aperta al digitale e al mondo di Internet è anche comunità evangelizzante. Prendo ad esempio la Comunità Nuovi Orizzonti di Chiara Amirante.
Il Punto Giovane nel suo piccolo lavora bene con la tecnologia. Con Pregaudio in questi 4 anni ha conquistato 39.000 utenti iscritti alla APP e circa 6.000 utenti che ogni giorno cliccano sui nostri servizi in internet. E proprio perché forti di questa comunità allargata possiamo permetterci di far partire un servizio come aMessa.


E i nonni?
Ecco questa è la grande scommessa. I nonni ci hanno trasmesso la fede. Oggi sono costretti a rimanere in casa. E per la situazione di precarietà segnata dal corona virus, ma anche per la salute cagionevole.
Come fare con loro che non usano cellulari? 
Ecco qui dovrebbe stare la gratitudine dei figli e dei nipoti divenuti cristiani. La domenica mattina bisognerebbe andarli a trovare, collegargli la messa in streaming (anche questo è un servizio che la nostra app propone) della loro parrocchia, del loro parroco. Questo gli sarebbe davvero gradito. 
E ancora aiutarli a segnare sulla APP una prenotazione alla messa senza far file oppure a segnare una intenzione per i loro defunti e anche aiutarli digitalmente a dare un contributo come hanno sempre fatto in passato pensando alle esigenze di una parrocchia. Ecco la scommessa.
I nipoti con i loro strumenti tecnologici a servizio di quei nonni che gli hanno trasmesso la fede.

 

La sfida di aMessa


"aMessa" è quindi il nuovo progetto del punto Giovane di Riccione. A 4 anni dalla creazione di Pregaudio sentiamo di buttarci in questa nuova avventura forti di una vera comunità che siete tutti voi, amici, sorelle e fratelli. La conferma della bontà ci è stata data da un gigantesco sondaggio a cui molti di voi hanno partecipato.
"aMessa" è una app, ma il servizio sarà presto disponibile anche sul sito internet messa.org.
Nasce in tempi critici lo sapete. Ma siamo anche forti che nella debolezza si mostra la forza e la creatività di Dio. Sono tempi critici in modo speciale per l'Eucarestia, per la liturgia del popolo.
Sappiamo che l'Eucarestia fa la Chiesa, ma allo stesso tempo la chiesa fa l'Eucarestia come sosteneva il grande teologo De Lubac. Quindi non  può esserci l'uno senza l'altro. Siamo allora in tempi critici perché, per i motivi che sapete, ad oggi non è tutto il popolo a celebrare e chi celebra è limitato nei gesti, nella corporeità, nel canto, nella comunione libera e fraterna, cioè in tutto ciò che fa della messa spiritualità incarnata.
Ecco in questi tempi nasce "aMessa".

 

Obiettivo

Riscoprire l'Eucarestia
"aMessa"  vuole far prendere consapevolezza del grande dono che è l'Eucarestia. Scriveva Gibran, il poeta, intorno all'amicizia: "La sua assenza può chiarirvi ciò che in lui più amate".
Così è dell'Eucarestia. In questo periodo storico dove abbiamo vissuto l' assenza eucaristica, vogliamo riscoprire ciò che in Gesù Eucarestia più amiamo.

 

Metodologia

Come funziona
La App è un piccolo motore di ricerca. Con la geolocalizzazione e un algoritmo apposito segnala gli orari delle messe più vicini a te. Non solo. Ti segnala quanti posti dispone la Chiesa ed eventualmente, con l'opzione della prenotazione, se ci sono ancora posti liberi. Lo stesso per le confessioni. Ogni parrocchia può ottimizzare le confessioni dando fasce di orario precise per non creare assembramenti con l'opzione della prenotazione.  Questo sistema di ricerca e di prenotazione in futuro, speriamo prossimo, ogni parrocchia lo potrà personalizzare per altri eventi (es. gite o pellegrinaggi).

La APP è un canale di distribuzione streaming. Ogni parrocchia avrà la possibilità di linkare le messe a YouTube o Facebook o comunque al personale servizio di streaming. La APP quindi mette in ordine le chiese più vicine sul territorio e da la possibilità di seguire le messe su streaming nel qual caso sia impossibilitato a partecipare. In questo tempo di fase 2, potrebbe essere anche una soluzione per celebrazioni che integrano l'interno e l'esterno nel qual caso non ci sia impianto di amplificazione adatto. Ciascuno segue nelle vicinanze della chiesa la messa sul cellulare ed eventualmente accede in chiesa solo per la comunione.

La APP è informatore e formatore. Chi si iscrive ad una determinata Chiesa riceverà (se darà il permesso) una notifica personalizzata che informa sugli orari delle messe e delle iniziative liturgico pastorali della Parrocchia in cui la chiesa è inserita. Inoltre riceverà in settimana la Parola della Liturgia per prepararsi alla celebrazione domenicale. La APP NON richiede iscrizione con dati sensibili, neppure l'email. E' richiesto un semplice nick.

La APP educa ai pagamenti digitali. In questi tempi, lo sappiamo, tutti soffrono carenze economiche. Tanto più le parrocchie e i servizi caritativi. Un modo semplice per contribuire è donare attraverso i canali di pagamento digitale. Ciascuno lo potrà fare liberamente finalizzando la quota ad una finalità specifica (Caritas, centro missionario, pulizie chiesa, igienizzazione chiesa ect.).

La APP sostiene la preghiera. Ciascuno potrà inoltrare alla Chiesa richieste di preghiere per varie situazioni e soprattutto per i propri defunti segnandoli direttamente nelle messe. Anche in questo la nostra nuova APP si mette a servizio della comunità eucaristica.

Questa è la nostra APP "aMessa". Ovviamente sulla carta ma con un preventivo già fatto e consegnato. Ovviamente senza il vostro aiuto non possiamo andare avanti...

 

 

Se volete contribuire potete farlo anche su satispay

CLICCA 

 

e... a presto sugli store.

 

 

Vuoi ricevere aggiornamenti su "aMessa" ? Inserisci la tua email

 
prossimamente... aMessa !

Scarica Pregaudio sul tuo smartphone
per Pregare con un'App

Pregaudio è attualmente scaricabile sia per Android che per iOS, dai relativi Store.
Clicca sui link a fianco per scoprire come!